Fi(R)St

Rhyme
2010
Alternative Rock

“Inserire il CD di “Fi(r)st” nello stereo significa essere investiti da un muro sonoro di tutto rispetto sin dall’opener “Tv Liar” che si presenta come un ottimo biglietto da visita per i Rhyme. Metter in rassegna tutte le canzoni che compongono l’album sarebbe inutile e tremendamente macchinoso, dato che la band milanese viaggia costantemente su livelli qualitativi dannatamente buoni, grazie ad un gusto stilistico degno di gruppi di longevità e fama superiori. La voce di Gabriele Gozzi si dimostra molto interessante e si sposa perfettamente coi solidi arrangiamenti della sezione ritmica. Non c’è mai un momento in cui la sua prestazione vocale tentenni e, pregio di non poco conto, può puntare su una pronuncia inglese molto pulita, dove non si riscontra praticamente nulla che possa far pensare ad una sua origine italiana. Gli arrangiamenti curati da Matteo Magni e Riccardo Canato si dimostrano assolutamente convincenti: ogni brano è molto ben bilanciato, la batteria onnipresente non copre tuttavia l’operato delle chitarre (davvero ben realizzati gli assoli), vere fondamenta delle strutture delle canzoni”