Jaspers

Alternative Rock - Booking

I Jaspers vedono la luce sul finire di un 2009 tutto in ascesa. Un incontro casuale di sei molecole che scontrandosi creano reazioni strane e inaspettate. Subito si mettono all’opera per plasmare una materia nuova, contaminata dalle numerosissime influenze che ognuno di loro incarna.

Il progetto s’infiamma di una febbre rara che presto attira l’attenzione del Maestro Franco Mussida, loro futuro editore. Le composizioni sono un limbo tra sperimentazione e follia che loro stessi definiscono “orgia creativa”. Riferimenti quali neuropsicologia, psichiatria, psicanalisi e un condiviso interesse per manie, psicopatie, difficoltà cognitive, allucinazioni, disturbi bipolari, etc. stimolano così tanto i sei musicisti, da spingerli verso la domanda cruciale della loro genesi creativa: chi è il pazzo? Chi esplora la follia o chi si nasconde dietro a mille maschere, in nome di una “normalità” fatta di castrazioni e compromessi?

Da questo punto in poi, ognuno dei sei Jaspers ha iniziato a esplorare un proprio personaggio, un’esasperazione che rifletta un particolare aspetto dell’uomo. Questo equilibrio tra genialità ed aberrazione si manifesta nei sei alter ego che prendono vita sul palco. Il dottore (cantante) e la sua illusione di onnipotenza, la cavia (cantante) e la sua relazione costante con il dolore, il supereroe (bassista) e il suo eccesso nella capacità di sogno, la macchina (tastierista) e la sua umanità poco più che latente, il businessman (chitarrista) e il suo conformismo allo status quo ed infine l’inserviente (batterista) e la sua mania dell’ordine e del controllo.

Di certo la musica dei Jaspers di compromessi ne ha visti ben pochi. E per fortuna.

Eventi

Non ci sono eventi in arrivo al momento.